lunedì 15 agosto 2011

Il mio Mondo dei Desideri...

...c'è sempre un posto in particolare nel quale ci ritroviamo spesso a sostare in pura serenità, circondate da cose Belle e forse anche un po' vive... beh in realtà non è facile trovare dei posti del genere, perchè sono molto rari... ma qualcuno sparso in giro, in qualche angolino un po' riparato delle grandi metropoli rumorose e caotiche, a volte lo si scova.
Io in questo ci trascorro molte delle mie giornate, e ne trascorrevo anche di più qualche tempo fa, prima che il caro signore che ci lavorava andasse in pensione... e anche se ora è bello quanto prima, lui mi manca davvero tanto. Ricordo quanto era silenzioso e discreto, ma bastava che io prendessi in mano un libro perchè lui mi mandasse un'occhiata che a volte era molto compiaciuta, mentre altre era ironica e contrariata, a seconda del tipo di libro che le mie manine avevano toccato. Più di una volta mi ha obbligata a portarmi a casa libri e oggetti vari, dicendo "su su se lo porti via!", senza volere che glieli pagassi subito, e diceva "la prossima volta, la prossima volta, se vuole..."... così io ogni volta uscivo da quel negozio piena di pacchetti e pacchettini, sempre con un sorriso sulle labbra che mi faceva sentire un piccolo raggio di sole... e più di una volta, quando uscivo da quel piccolo posticino meraviglioso, mi ricordavo dov'ero... ricordavo che ero nella grande metropoli, incrociavo il viavai indaffarato delle persone, delle macchine, dei tram, e mi veniva da ridere, perchè io un attimo prima non ero lì pur essendo lì... e il sorriso diventava ancora più grande e divertito. Un giorno sono addirittura tornata indietro per dirglielo, al caro signore... perchè quella volta uscendo da lì si era creato un distacco talmente intenso che io veramente non ricordavo di essere in quella città... e per alcuni minuti mi ero guardata in giro spaesata.
Ricordo anche quando prendevamo in giro i passanti... persone normali, piene di pensieri, di "doveri", di "mestieri", di cose da dire, fare, rimproverare... nella Bottega apparivano come marionette di un brutto e noiosissimo film... il film della loro vita normale, con i loro normali impegni e i loro normali e fugaci piaceri... privi completamente di uno scopo che andasse oltre il loro vivere normale, felici di preoccuparsi dei problemi del mondo, dei soldi, dell'economia, della politica, dello shopping, del lavoro, e di tutto il resto...
E che risate che ci facevamo...! Soprattutto quando nel caos delle automobili qualcuna "messa di traverso sul marciapiede" bloccava il traffico per un'ora, e tutti si inferocivano, ingabbiati nelle reti che loro stessi avevano creato... oppure quando le persone si insultavano per motivi davvero inconcepibili e stupidi...
Che strano film le loro vite... personaggi di finzione totalmente inconsapevoli di esserlo.
Noi almeno cercavamo il modo di toglierci la maschera... e nel frattempo a guardare fuori c'era veramente tanto da ridere...!
Ogni volta che mi accingevo a tornare a casa lui mi diceva "arrivederci signorina... torni presto!", e io mi sentivo tranquilla... perchè qualsiasi cosa fosse successa, quella era per me una certezza. Io sarei sempre tornata lì e tutto sarebbe sempre stato uguale.
E invece un giorno sono entrata, e nonostante il piacere e la gioia di vedere le nuove proprietarie, lui non c'era più.
Da quel giorno non l'ho più visto e non so più nulla di lui... e mi manca tanto quel caro signore, gli ero davvero molto affezionata... e lo sarò sempre.

Beh... dopo questo racconto fatto di ricordi - del resto questo è un po' il periodo dell'anno dedicato al Ricordo - se qualcuna vuole seguirmi dentro a quel piccolo mondo incantato, e un po' particolare, sarò lieta di mostrare qualche foto (tratta dalla pagina Facebook della Bottega Artigiana) delle sue mille e più meraviglie.



Queste foto sono fatte dalla vetrina... ma ora addentriamoci di più... a scoprire animaletti di argilla, infusi della vita che l'argilla, e una buona mano, donano loro.






...ci sono proprio tutti! Maialini, draghetti, orsetti imbronciati e birboni, pipistrelli, fanciulle adorne di fiori, lumachine, funghetti, e personaggi delle leggende popolari, come i Bragöla della foto, e poi fra quelli che non si vedono ci sono fate, sirene azzurre, oche, uccelletti... e altro ancora!
Ma che dire dei legnetti dipinti con immagini delle Fate, e delle Fanciulle incantate...? Io ne ho già un po' ma ogni volta mi incanto a guardarli... e ci metto ore a sceglierne uno...



Che meraviglia... potessi le porterei a casa tutte... ma non solo... alla Bottega le meraviglie non finiscono mai...


Animaletti di bronzo, specchi di bronzo e simboli alchemici...


Splendidi gioielli di rame, il Metallo delle Donne... certo perchè non sono certo oro, platino e diamanti che simboleggiano l'antica Sapienza femminile... ma il semplice rame rosso dei paioli grandi e capienti... atti a operare riti dimenticati...



E poi Libri con la "L" maiuscola, fra i pochi che ormai valga veramente la pena di leggere, perchè gli unici che offrano consigli e piccoli indizi per percorrere un Sentiero autentico e non limitato agli artifici della ragione, della razionalità e della mente, che non portano, né porteranno mai, da alcuna parte.


Mi sa che la cornicetta con la scopina della foto qui sopra ora non ci sia più... ehm... sono passata io qualche mese fa e me la sono portata a casa! ;D Mi sa che è proprio la mia! *.*


Altri Libri importanti... come Il Linguaggio della Dea qui sopra e tutti gli altri delle antiche tradizioni...


...e che dire di questi meravigliosi Diari e Scrigni...? Ora ce ne sono anche altri in vetro colorato che sono davvero indescrivibili... anche di questi ne ho già uno preso qualche annetto fa... sono tutti meravigliosi... ma il mio lo adoro più di tutti...


...ed eccoci giunte alla fine di questo piccolo viaggio nella Bottega Artigiana, dove qualsiasi cosa vi sia contenuta è oggetto del mio desiderio, e di quelli di tante altre fanciulle come me... :)
Per fare un pochino di pubblicità, la Bottega Artigiana si trova a Milano, in Via Vigevano 14 (fermata Porta Genova). Ed è un posto che, una volta visitato, non si può più dimenticare...


domenica 14 agosto 2011

Voglia di tazze...

Questa notte la Luna Piena brilla nel cielo e rischiara il buio come fosse giorno... e come ogni Luna Piena porta Cambiamento... Questa notte io e la mia carissima amica Valerie abbiamo letto fiabe ad alta voce, sul mio terrazzo, sotto la Luna, rischiarate solo da due candele... fiabe che raccontano di Fanciulle dall'anima gentile e luminosa, che riescono a percorrere sentieri difficili e molto antichi, guidate da una Donna altrettanto Antica, una Donna che Sa, e che infine riescono a trovare la Gioia, l'Armonia e la Felicità... e un magico Castello Incantato che coloro che non possono vedere nè sentire la magia, riescono ad intravvedere solo nel riflesso di una fontana nel bosco...
Questa notte, mentre leggevamo, una folata di vento fresco ci ha investite, facendo tremolare la fiamma delle candele... e da allora sento l'autunno che avanza... come se questa Luna lo stesse portando con sé...

Quando sento l'autunno nell'aria non posso fare a meno di una tazza di tè bollente da tenere fra le mani... spesso neanche lo bevo, il tè bollente, ma la tazza che mi scalda le mani fa parte del vivere felice, con uno scialle chiaro gettato sulle spalle... mentre le prime foglie ramate cadono dalla grande quercia di mia zia, che abita qui di fronte a me... la vecchia quercia della zia, che è stata così gentile da far rotolare una ghiandina nel mio giardino, la quale ha gettato radici... così ora ho una piccolissima quercia anche io, per ora infilata fra le sbarre del cancello - "un posto migliore proprio non potevi trovarlo?" - e difficile da raggiungere dietro la siepe, per travasarla in un posto migliore. Ma tempo al tempo, faremo anche questo.
Nel frattempo, andrei a prendere quello scialle chiaro, se lo avessi, perchè stasera fa fresco, e io devo ancora recuperare la forza dopo la febbre. M mi accontento del mio maglione preferito, vecchissimo, enorme e a striscie colorate... è un po' la mia "coperta di Linus".
Ma vediamo cosa infilare stasera nello Scrigno dei Desideri...! Quando inizia a far fresco e viene voglia di una tè caldo fra le mani, mi fa sentire bene guardare le tazze, che sono fra le cose di cui amo di più circondarmi... e stanotte ne ho trovate di splendide che spero di poter andare a raccattare con il mio cestino pieno di cianfrusaglie... cianfrusaglie che però danno calore, semplicità e fanno sentire a casa.


Beh... so che sembrerà strano da dire, ma questa tazza è proprio fatta apposta per me... chissà come mai? Io lo so! ;) Si trova su Peter's Tea House (come tutte le altre) e costa la bellezza di 27,50 euro. Tazza Uselìn
Del resto però, è davvero bella anche questa sotto con gli animaletti del bosco... anzi, è dolcissima... e si trova qui: Tazza Animaletti. Le adoro entrambe...


Questa invece.... beh questa.... mi fa impazzire!!!!! La adoro, è troppo bella..... troppo!!! Questa la devo proprio trovare... sì sì! Costa un sacco, 21 euro, ma mi piace troppo... si trova qui: Tazza superbellissima


In queste invece mi berrei una di quelle cioccolate squisite che preparo in inverno, spolverate di cannella e con taaanta panna! Che buone... che voglia di cioccolata! Le tazze costano 10 euro l'una... e mi piacciono tutte e due!! Tazze Chocolate


Di queste due invece preferisco quella a destra... anche se sono carine entrambe... però sì, quella di destra è proprio bellina! Sempre 10 euro l'una, qui: Tazze SemiErbe


Sì meglio fermarmi se no continuo all'infinito... per ora cercherò una tazza che ho visto l'autunno scorso in un paese vicino al mio, in un negozio di cioccolatini, caramelle, tazze, tè... insomma, un piccolo grande paradiso! Era bianca e azzurra con due gatti stilizzati... splendida...!
Poi tanto non contano tanto gli oggetti in sé, ma l'atmosfera accogliente che creano, e ciò che si prova quando li si usa... allora sì, che hanno un senso.

Il Diario di Foglie

...è un motivo che mi è sempre stato caro... lo scrivere di visioni incantate sulle foglie degli alberi... foglie altrettanto incantate, perchè riescono a contenere tanti sogni e tanti desideri... foglie d'argento e di rame, o semplicemente verde... il "magico Verde", quello che permea tutto il Regno delle Fate... del resto di verde veste la sua Regina...
Questo libricino è davvero splendido e può trattenere al suo interno ogni cosa... come le foglie incantate...
Basta saper usare le Parole giuste.


E' in vendita su Etsy, qui, ed è di GILDBookbinders. Sì, costa anche la bellezza di 55$, ovvero circa 39 euro... però li vale tutti!
Non credo che lo comprerò, magari sarà un regalino futuro... chissà... però mi piaceva molto, come anche questo sotto (sempre su Etsy qui, che costa invece circa 20 euro) e tutte le cose belle e sensate (non come quegli oggetti inutili, insensati e persino brutti - ma firmati! - che alla gente piace tanto comprare ed accumulare) vanno bene per il mio Scrigno... :)


I Libri dei Segreti... e noi fanciulle sulla Via Antica, di segreti, forse, ne abbiamo proprio tanti... ;)

Oltre a questi due libri adoro anche questa stampa di Karen Davis... la trovo splendida... e starà bene nella mia casetta... finirà che quando la troverò, questa casetta, avrò già tutto ciò che va messo dentro... persino i mobili! :D


Non so il prezzo di questa perchè risulta venduta, ma come tutte le stampe credo basti richiederla all'autrice. E quando potrò lo farò sicuramente :) comunque, si trova qui: The Dreaming Company - Karen Davis
Dimenticavo... adoro anche questa... la trovo magica!


Sempre su Etsy e costa circa 11 euro, qui: Advice from a Tree - Karen Davis


sabato 13 agosto 2011

I Desideri del Cuore

...mi piace questo Scrigno dei Desideri... mi piace più di un altro blog che ho creato ma che ultimamente sento lontano da me, pieno di non troppa positività... qui mi sento più al sicuro, più protetta... non tanto da tutte queste cianfrusaglie di cui mi piace circondarmi, e delle quali potrei benissimo fare a meno - tranne una cosa o due, o forse tre... insomma... ma perchè farne a meno?! :D - ma dai desideri veri del mio cuore, quelli invisibili...
Forse questo scrigno mi è più famigliare, e lo sento più sereno e protetto, perchè in fondo i desideri che ci infilo dentro di tanto in tanto non sono così diversi dalla loro immagine interiore... In fondo non si è molto diversi da ciò di cui si ama circondarsi, fossero anche piccoli oggetti inutili, ma pieni di colori, di disegni che forse raffigurano un po' noi stessi, così come si dice che la propria casa sia, forse, l'immagine di noi stessi... così come il nostro corpo porta i tratti nascosti e mutevoli della nostra anima.
Mi sento bene qui, fra i miei desideri... succede un pochino quella cosa che anelo continuamente, il tornar Bambina, che gioca ma può anche fare a meno di quei giochi... eppure quei giochi le piacciono e quindi sono simili a lei...
Piccole cose calde e accoglienti... quadretti di fate da appendere nella casetta dentro il tronco di un albero, libri pieni di saggezza da leggere davanti al fuoco scoppiettante, tazze per coccolarsi con un buon tè speziato e qualche biscottino al caramello e alla cannella... e poi perchè no? Qualche schema da ricamare mentre fuori piove, mentre gracidano le rane e cantano i grilli, di notte e di giorno... o d'inverno, quando cadono i fiocchi di neve...
Mi mancano un paio di belle pantofole calde e morbidissime... sì, devo andarle a cercare per metterle qui nello scrigno... quando arriverà l'inverno non potrò più girare per casa continuamente a piedi nudi, dentro e fuori, tanto che la sera sono più neri del carbone! Sembrano quelli dei bambini monelli della mia vicina di casa, che urla loro continuamente "mettete le scarpeee!!!"
Ma quali scarpe?!! Le scarpe sono per i vecchioni barbosi e tiranni...!
Per noi bimbi i piedi nudi sono sempre andati benissimo... e continueranno così!

...però un paio di pantofole calde dovrei proprio trovarle... fra pochissimi mesi mi sa che questa bimba monella, indisciplinata e spesso con il broncio, ne avrà proprio bisogno...!


giovedì 4 agosto 2011

...e le forbicine

...eh sì dai, queste sono proprio belle... non c'è che dire...!


Acquistabili sul sito Il Telaio Povolaro a solo 9,50 eurini... belleee!!!!! *.*

Di nuovo June...

In questo ultimo periodo June ha dipinto nuove piccole meraviglie... e naturalmente sono splendide, ma una in particolare mi ha letteralmente travolta... purtroppo l'originale in legno è stato già venduto, ma la stampa non me la toglie nessuno, non appena potrò permetterla, dato che ormai i fondi scarseggiano...
La nuova fanciulla che mi ha conquistata è Wild Nettles, quella con i capelli rossi e gli occhi chiusi... è incantevole!


Non appena potrò farò un altro ordine alla dolcissima June, così prenderò anche la stampa di Wild Nettles... Peraltro le stampe sono splendide, ne ho due (una l'ho regalata ad una amica per la festa del Solstizio d'Estate) e sono veramente belle! L'originale in legno è più piccolo della stampa, ma la stampa è ultra definita, e avere il disegno più in grande mi piace ancora di più!

Altro desiderio che ahimè dovrà aspettare è questo libro sulle Anguane, una raccolta di leggende su queste languide e gioiose figure femminili che appartengono alle acque e nascono dalle acque.

Storie di Anguane
Liberamente tratte da miti e leggende popolari del Veneto e del Nord-Est italico


Per ora è tutto... si fa per dire! :D