sabato 2 ottobre 2010

Il Sogno più grande...

Non ci sono parole adatte a descrivere il sogno più grande... quello a cui si dà la buonanotte ogni sera prima di dormire, e il buongiorno ogni mattina quando ci si sveglia. Quello che racchiude al suo interno tutto ciò che può esserci di prezioso... il Nido Incantato in cui semplicemente Vivere.
Forse uno Scrigno dei Desideri potrebbe apparire troppo piccolo per un Sogno così grande... ma questo Scrigno è un po' come la borsa di Mary Poppins, non ha alcun limite, anzi, rende tutto possibile.
Un giorno non troppo lontano da questo Scrigno uscirà questo grande Sogno... forse all'inizio saranno pochi muri di pietra rotta, ricoperti da arbusti, edera e pieni di animaletti e uccellini, che ne hanno fatto la loro casa... poi poco a poco, con un po' di rammarico per dover spingere queste dolci creaturine altrove - ma mi raccomando, non troppo lontano! - i muri saranno ricostruiti, dovessi metterci io stessa una pietra sopra l'altra... poi un tetto spiovente con travi a vista... poi il caminetto... ed ecco il primo Fuoco.
Quando il primo Fuoco sarà acceso sarà Casa. Anche con i buchi nel muro, senza i vetri delle finestre, senza un mobile nè una sedia...
Seduta davanti al primo Fuoco quella sarà Casa.
Col tempo verranno tappati i buchi, fissati i vetri e le persiane di legno, poi una bella porta massiccia di legno di rovere... poi piastrelle rustiche e finiture... lanterne e candele, mensole di legno grezzo... la libreria tutta intorno al caminetto acceso... la cucina calda... il tavolo, anch'esso grezzo e massiccio... poltroncine con schienale alto e stoffa colorata, come quelle delle Vecchine delle Fiabe... e bei tappeti semplicissimi, quadrati e rotondi...
Al piano di sopra il piccolo letto a baldacchino... nel bagno la vasca con "i piedini"... e una bella stufa calda.
Tende a quadretti e di velo colorato, e una finestrella spiovente proprio sopra il letto, per vedere la luna e le stelle prima di chiudere gli occhi...
Mi piacerebbe tanto essere svegliata dai cucù del boschetto circostante, la mattina...
Ci vorrà tanto tempo, ma non ha importanza... forse un primo passo è già stato fatto...
E con un piede avanti all'altro verranno fatti anche gli altri... molto presto... :)

2 commenti:

Argante del Lago ha detto...

eh.... si.... più o meno si va avanti proprio a passettini così.... hihihiihih

La Zia Artemisia ha detto...

mi hai regalato un sogno, bambina..
sai che noi siamo sempre vicine, e ho sentito la tua Casa nel tuo stesso modo, attraverso la descrizione, tanto da poterti vedere lì, davanti al camino. Che bello è stato!
un abbraccio
la Zia